Che cosa è il personal branding?

con Nessun commento

Sempre più spesso sentiamo parlare di personal branding, ma che cos’è e come si sviluppa?

personal brand
personal branding

E’ possibile rispondere a questa domanda con una semplice battuta:

ovvero è come gli altri ci percepiscono, è la nostra reputazione.
In realtà questa semplice affermazione non ci dice molto, sicuramente non tutto, non ci dice come costruire un forte personal branding e quali azioni fare per lavorare sul personal brand.
Il personal branding è la somma di tutto quel che ci circonda e che fa parte di noi : il nostro logo, il nostro design, il nostro aspetto, il nostro sito, i nostri social network, le nostre relazioni.
Se vogliamo sviluppare la nostra vera voce e capire chi si è agli occhi degli altri dobbiamo porci alcune domande e agire in conseguenza con alcune azioni mirate:
Chi sono io?

E’ una domanda molto intima, che potrebbe richiedere del tempo, scoprire chi siamo e di  cosa siamo realmente appassionati è fondamentale.
Perché in quel settore specifico, dove combaciano la nostra passione e il nostro io, c’è la nostra voce unica, quella voce che ci contraddistingue da qualunque altro.
Le azioni

Una volta scoperto chi siamo e dove vogliamo andare, dobbiamo imparare prima a sviluppare quelle qualità e successivamente a comunicarle agli altri.
E anche se fossimo bravi solo ad accarezzare i gatti, dobbiamo far passare questo messaggio “io so rendere felice i vostri gatti, perché io amo i gatti e loro amano me” .
Scoprendo quello in cui siamo realmente forti, dobbiamo anche scoprire le nostre debolezze e lavorare in quella direzione.
Social media (on line)

E’ altresì fondamentale essere presenti e partecipativi in tutti i maggiori social network e rendersi riconoscibili. Le azioni che potremmo fare on line per rafforzare il nostro personal branding sono diverse.

Innanzi tutto scriviamo una nostra bio, unica e riconoscibile unitamente ad una fotografia identica in tutti social network.

Nei social network parteciperemo attivamente e genuinamente nelle attività dei gruppi “sui gatti”, commentando, senza paura di condividere le nostre idee, si donano consigli .

Sul nostro sito o su altri blog scriverermo regolarmente post rilevanti per i tuoi lettori e per la tua nicchia. Perché più comunichiamo, più gli altri sapranno in cosa siamo bravi, interessati e in cosa primeggiamo.

Uno sguardo rivolto ai nostri “competitori” ci dirà se stiamo lavorando nella giusta direzione e in cosa potremmo migliorarci.

Off- line

Allo stesso modo, ci sono una serie di azioni da poter fare anche off line.  Potremmo iniziare con il partecipare ad eventi di settore, seminari, conferenze. Non ci dimenticheremo di rendere omaggio a chi ci ha aiutato e al contempo saremo i primi ad aiutare gli altri. Essere disponibili a scambiarsi informazioni è la base della piramide per costruirsi il proprio audience.

Relazioni
E quindi il punto successivo è costruire un sistema di relazioni da cui ispirarsi e per cui essere fonte d’ispirazione è fondamentale. Questo passaggio ci  permette di migliorare noi stessi, offrendoci l’oppurtunità di crescere professionalmente. Avremo rafforzando i punti deboli, avremo perseguito valori come  la sincerità e la trasparenza  e non avremo paura di promuovere gli altri, i loro contenuti di valore e al contempo non avremo paura che ” gli altri ci ruberanno le idee”.
Se non hai mai pensato al

E allo stesso modo, esiste un solo modo per farlo bene: lavorare sodo, mantenendoci concentrati per il raggiungimenti dei nostri obiettivi.

Segui Barbara Lechiancole:

Amo il colore nero, solo se si tratta di un tubino, di cioccolato fondente e di caffè. Per tutto il resto la mia vita è un tripudio di colori in cucina, di traslochi, di nuovi paesi e città che ci ospitano, ma con nel cuore la Toscana, la sua terra, i suoi prodotti e la sua gente. Mi piace cucinare recuperando vecchie ricette, riciclare e odio buttare, sia che si tratti di un pezzo di pane o che si tratti delle vecchie scarpe di quando ero bambina. Il mio motto è “sapere ha valore, solo se c’è condivisione”. A fine carriera avrò una casa con gli infissi blu, su cui battono forti gli alisei e la sabbia.

Lascia una risposta